Un giorno che “ma che freddo fa” – Il posto più strano dove…

…hai dato il biberon a Pj (o le hai cambiato il pannolino).
Già che allattare in pubblico è un tema che infiamma sempre le platee.

Ecco la tua personale classifica:

Al primo posto:
Ufficio Postale di viale Cassiodoro, Milano
Difficoltà: 5.
Mentre versi l’acqua bollente per scaldare il biberon, arriva il tuo turno. E non hai neanche finito di compilare il bollettino.

Al secondo posto:
Eicma, Fiera Milano, stand degli Hell’s Angels
Difficoltà, 2.
Gli Hell’s Angels sono dei veri teneroni. Infatti Pj ne ha mangiato uno.

Al terzo posto:
Museo del Risorgimento, Milano, presentazione Libro della tua amica avvocato-storica.
Difficoltà: 4.
Pj si mette a piangere appena arriva il sindaco Pisapia. E tu devi uscire dalla sala perdendo il posto in prima fila.

Al quarto posto:
Chiosco Piada Super, Riccione
Difficoltà, 2.
Il vero problema è che è finita la rucola. E senza rucola la piadina culatello stracchino e rucola non funziona.

Al quinto posto:
Dal parrucchiere, Orea Malià, Milano
Difficoltà, 4,5.
Coordinare il biberon con il tempo di attesa dei colpi di sole non è così semplice.

Al sesto posto:
Ikea.
Difficoltà: variabile.
Ancona Baraccola, difficoltà 1: c’è lo scalda biberon.
Milano Corsico, difficoltà 5: memore dall’esperienza di Ancona, non hai portato il termos con l’acqua bollente. Purtroppo qui qualcuno ha rubato lo scalda biberon. Disponibile solo l’acqua dei miniwurstel alle cipolle. Ma non te la fanno usare.

Al settimo posto:
Living (il tuo bar aperitivo preferito), Milano
Difficoltà, 1,5.
Speravi in un vomito a spruzzo di Pj che ti avrebbe fatto notare da Luca Sofri seduto nel tavolino accanto, ma niente, neanche un bel ruttino in surround.

i_if_darth_vader_was_a_good_father_002_4f844e1b3307b

Annunci

Informazioni su fiammasan

Giornalista, editor, diversamente blogger. Scrive per Vogue Italia e Vogue.it, L'Espresso, e molti altri. Ama le scarpe e di recente si è unita al Lato Oscuro. Journalist, editor, unusual blogger. Writes for Italian Vogue and Vogue.it, L'Espresso, and many others. Loves shoes, and recently joined the Dark Side.
Questa voce è stata pubblicata in Empire Strikes Back - Ovvero quando ci hai ripensato e hai deciso di continuare il blog e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Un giorno che “ma che freddo fa” – Il posto più strano dove…

  1. e io che dal titolo gia pensai male…bedda maci ste mamme milanesi

  2. Paolo Bacilieri ha detto:

    1-Nutrimmo Titta nella platea dell’Arena di Verona, durante un concerto, mi ricordo…
    2-La forza scorre poderosa in questo Bloggo!
    Ciao Fiamma und Fiammifera…und Mario!
    paolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...